Privacy Policy

Il primo percorso di mentoring in Italia per aspiranti freelance

7 cose da fare quando il lavoro va in vacanza (ma tu no)

7 cose da fare quando il lavoro va in vacanza (ma tu no)

Ci siamo, finalmente l’estate è arrivata: tempo di mare, di vacanze, di relax. Ma cosa succede se il relax arriva quando non l’abbiamo programmato noi? In questo periodo si sa, il lavoro rallenta, molte aziende e agenzie di traduzione chiudono per ferie qualche settimana, chi anche un mese intero; per gli interpretariati questo è un momento di pausa, così come per i corsi di lingua. Ma se nelle prossime settimane non riceverai incarichi e ti troverai a fissare lo schermo del pc chiedendoti che fine farai, non demoralizzarti e anzi, rimboccati le maniche e inizia a fare queste cose che ti elenco qui sotto.

Organizza i tuoi clienti

Tieni traccia di ogni richiesta di preventivo che ti arriva o di ogni persona con la quale collabori? Conosci i suoi interessi? Tra sei mesi ti ricorderai quale servizio ti ha richiesto ogni contatto, quale delle opzioni ha scelto e se ti ha dato delle motivazioni? Se ancora non hai raccolto tutte queste informazioni in un data base, corri ai ripari e sfrutta questo “tempo libero” per crearne uno: è una procedura che richiede un po’ di tempo all’inizio per archiviare nomi e preferenze, ma una volta impostato ti sarà di grande aiuto per programmare il tuo marketing e per affinare le tue offerte. Non sai da dove partire? Facciamo quattro chiacchiere Su Skype: mi spieghi le tue difficoltà e i tuoi dubbi, ti aiuto suggerimenti e consigli e fare quello che vuoi in autonomia.

Sistema il tuo spazio

Ci sono periodi in cui mi sento sopraffatta da tutto ciò di materiale che mi circonda e faccio fatica a lavorare e a concentrarmi perchè mi sento mancare l’aria. Un paio di volte l’anno faccio un decluttering – o repulisti, come direbbe mia mamma – generale: inizio dai file cartacei, passo alla cancelleria, ai soprammobili e a tutti quegli oggetti che non ho mai toccato negli ultimi sei mesi. Di solito procedo a step, inizio dall’ufficio e poi mi sposto in ogni stanza di casa per alleggerirmi, dentro e fuori. Mentre compio questa operazione, ne approfitto per organizzare ciò che decido di tenere: archivio le fatture, i contratti, le ricevute di pagamento, salvo le cartelle del desktop sull’hard disk esterno (se si tratta di progetti conclusi), svuoto il cestino del computer, preparo quaderni e blocchi per gli appunti. Mettere in ordine e liberarmi del superfluo mi fa sentire subito meglio, ma non sempre ne ho il tempo necessario. Ne approfitto quindi nel periodo estivo, quando ho qualche giorno di “buco”.

Fai un planning

L’estate è il momento migliore per organizzare l’anno che verrà: puoi analizzare i sei mesi appena trascorsi, vedere quanto lontana (o vicina) ai tuoi obiettivi sei e aggiustare il tiro per concludere a dicembre in bellezza. Programmare in anticipo dove vuoi arrivare e cosa vuoi fare ti sarà di aiuto per pianificare anche il tuo blog, se ne hai uno, o la tua comunicazione in generale. In questo momento libero dal lavoro puoi dedicarti a scrivere alcuni articoli, a creare il tuo calendario editoriale suddiviso per canali che intendi utilizzare, ma anche per iniziare a risparmiare per quell’evento all’estero particolarmente costoso o quel corso di formazione che tanto volevi frequentare. Hai bisogno di una mano? A settembre c’è il retreat del Freelance Lab, dove ti aiuto a pianificare il tuo 2020. Vieni?

Studia

Sembra banale, ma puoi investire il tuo tempo anche a studiare qualcosa di nuovo o approfondire qualcosa che conosci già. Leggi quei libri che hai impilato sul tavolo o quegli articoli online che hai salvato nei preferiti. Su internet poi puoi  trovare tantissimi corsi o lezioni sugli argomenti più disparati, dalle tecniche di interpretariato, ai CAT, fino a tematiche più “business”, come l’organizzazione, il business plan o la gestione dei clienti. Scegline uno e parti!

Esercitati

Nel nostro mestiere sai bene quanto è importante restare allenati e mantenere le lingue fresche: continua anche adesso! Fai esercizi di simultanea o traduzione a vista, traduci gli articoli che più ti appassionano o un libro. L’importante è mantenere la mente elastica e reattiva anche dopo un periodo di pausa.

Rivedi il tuo cv e la tua presenza social

Quante volte ti sei mangiata le mani perchè dovevi inviare il tuo curriculum vitae subito per una candidatura, ma nel tuo documento mancavano informazioni importanti o avresti voluto avere un po’ più di tempo per modificarne la grafica? Approfitta di queste giornate di silenzio stampa per rimettere mano al tuo cv: aggiorna le informazioni, cambia formato se quello che hai non ti piace più, cerca online modelli ai quali ispirarti. Ma non è tutto: dai una spolverata anche alla tua presenza social. Controlla se le bio sono ancora attuali e coinvolgenti, verifica che i i link funzionino, analizza su quali social hai ricevuto maggiori interazione e ragione su quali vale la pena continuare ad avere un dialogo. Lo stesso discorso si può applicare anche alla tua lettera di presentazione, al sito e al blog, al preventivo. Queste operazioni normalmente ti avrebbero risucchiato un sacco di tempo, mentre ora diventano un passatempo piacevole. Hai bisogno di aiuto per rirtemare il tuo cv? Posso pensarci io: seleziono le informazioni più importanti, le organizzo sul foglio e gli do un vestito adatto all’immagine che vuoi dare di te.

Ozia

Non so te, ma io ferma sul divano difficilmente ci so stare. Se anche tu sei sempre in movimento, goditi questi giorni di tranquillità per riposarti, guardare serie tv sul divano, andare a fare lunghe passeggiate nella natura, regalarti un momento solo per te, leggere un libro. Abituate ai ritmi frenetici, alle corse contro il tempo e al voler – dover – essere sempre super impegnate, non sappiamo più goderci dei brevi istanti di relax, lontano dal cellulare. Riabituati a oziare: in fondo anche il tuo corpo – e la tua mente – ne ha bisogno.

Buona estate!